Depuriamoci dal depuratore di Ravagnese..



Stamattina sono stato al sit-in a Ravagnese, dove tanti cittadini si sono riuniti per dimostrare lo sdegno verso la situazione critica del depuratore..

Il depuratore di Ravagnese è una struttura fatiscente che risale ad una trentina d'anni fa e che smista le acque nere.
A causa del cattivo stato della struttura (e del suo naturale invecchiamento) non è raro che l'aria in tutta la zona sia appestata da un odore molto intenso e poco gradevole.
Teniamo presente che strutture di questo tipo dovrebbero stare a tre chilometri dalle zone abitate e invece quella di Ravagnese si trova a poche decine di metri da alcune case e addirittura una scuola.

Ho parlato con molte persone e sono contento che ci sia ancora gente che ha voglia di scendere in strada a farsi vedere e sentire per cambiare le cose..
La gente presente mi parlava ad esempio di come delle volte bisogna stare chiusi in casa (anche durante i canonici pranzi domenicali) per evitare il cattivo odore e di come la gente sia preoccupata per l'impatto sulle coltivazioni della zona, visto che il terreno è costretto ad accogliere così tanti scarti organici.

Mi hanno raccontato di camion che, specie di sera, scaricano misteriosi contenitori all'interno della struttura e dell'incidenza che l'inizio delle attività ha avuto sulla salute di chi abita nella zona, con un incremento sospetto di problemi polmonari e cardiaci..

Insomma, tante storie che ho ascoltato e fatto mie, contento che ci sia stata questa forma di reazione popolare e invitando tutti a non mollare in questo percorso che è solo all'inizio: Settimana prossima ci sarà un nuovo incontro, aspettando (e auspicando) che l'amministrazione comunale sappia ascoltare quello che è stato detto e dimostrato oggi.

This is Reggio, amici miei, a volte lo dico con ironia o malizia, stavolta ve lo scrivo contento di aver incrociato le braccia con la parte coraggiosa di questa città..
        [13/07/12]












    [ Edit ]        [ Back ]