Calabria che cura..




Una battaglia che sto seguendo da vicino è quella per il riconoscimento delle malattie rare.. E, ragazzi miei, abbiamo una buona notizia... ;]

Premesso che le malattie rare sono un grande problema: Tanta gente è costretta ad una vita molto complicata mentre le case farmaceutiche pensano a studiare le malattie più diffuse e redditizie.
In più ci sono molti casi in cui le malattie non sono riconosciute legalmente, lasciando i malati senza alcun sostegno economico ne logistico.

In passato vi ho parlato della MCS (per cui l'Associazione AMICA sta facendo un ottimo lavoro di informazione), ma in questi ultimi tempi ho incontrato altri malati e altre situazioni che meritano la nostra attenzione.

In quest'ottica è molto incoraggiante quanto è successo il 28 marzo, quando la regione Calabria ha pianificato "Disposizioni urgenti in materia di semplificazione per le procedure amministrative e di accesso rapido alle cure per i malati affetti da malattie progressive".
Questo significa semplificare la vita a persone che hanno una vita già complicata tramite uno sportello unico informatizzato che farà da tramite tra amministrazione e pazienti.

Inoltre 2000 pazienti potranno già usufruire di tecniche di studio e cura per iniziare a sperimentare soluzioni alternative per i loro problemi.

Un segnale importante anche in vista della manifestazione nazionale che si svolgerà a Cosenza il 5 maggio..

Una buona notizia, un dialogo che inizia bene.. Una Calabria che, tanti dicono malattia, e che invece cerca di curare..
        [05/04/12]












    [ Edit ]        [ Back ]