Kony 2012 video verità o bufala..?



Questa è la storia di un giovane padre americano che svolge l'attività di volontario in Uganda..
Nel paese africano trova un guerrigliero brutto e cattivo, di nome Joseph Kony, che usa i bambini per farne soldati e fa del male a tanta gente..
Il buon uomo americano crea un toccante video sulle violenze di Kony e sfruttando il potere di Facebook lo diffonde in tutto il mondo per sensibilizzare la gente e proporre una soluzione militare..

Ma..

Il video è confezionato molto bene e sicuramente la violenza in Africa è un problema reale..
Ma pare che questo Kony sia ormai un ricordo del passato e che l'unico motivo per cui gli americani si stanno muovendo tanto in favore dell'Uganda siano i ricchi giacimenti petroliferi scoperti negli ultimi due anni..

Le persone che hanno confezionato questa campagna pubblicitaria sono dell'organizzazione Invisible Children ed hanno percepito compensi poco caritatevoli dai fondi raccolti: Ben Keesey è stato pagato 88.241 dollari, così come Jason Russell e Laren Poole sono stati pagati 89.669 dollari.
Charity Navigator, agenzia che determina l'affidabilità delle campagne umanitarie, ha declassato Invisible Children giudicandola inaffidabile e invitando la gente a pensarci due volte prima di dar loro del denaro.

Questo video spiega, meglio delle mie parole, la situazione di cui vi parlo:




Non si può negare l'importanza della collaborazione ed i grandi problemi che affliggono molti paesi della terra..
Ma questo episodio deve farci riflettere anche sull'importanza che i nuovi media hanno sulle nostre opinioni.

..E al di là di questo una cosa penso che bisogna averla ben presente: Dove c'è una situazione da risolvere, un'ingiustizia da risanare o una delicata operazione diplomatica utile ad evitare guerre.. Beh, ragazzi NON chiamate gli americani! :]
Diffidate gente, diffidate..
        [14/03/12]












    [ Edit ]        [ Back ]